Library@Orchard Singapore

La scenografica Library@Orchard Singapore, all’interno del vasto centro commerciale Orchard Gateway progettata da New Space Architect Pte Ltd.15, è un luogo di pace, silenzio e lettura nella frenesia consumistica della città.

Aperta nell’ottobre 2014 dal ministro delle comunicazioni e dell’informazione Yaacob Ibrahim.

L’aspetto di design di maggiore impatto sono gli alti scaffali dalle forme sinuose.

Le collezioni della biblioteca, che comprendono circa 100.000 pubblicazioni, incentrate sullo stile di vita, sul design e sulle arti applicate. Ci sono circa 45.000 libri su questi ultimi due argomenti, la più grande collezione di questo tipo tra le biblioteche pubbliche.

All’ingresso della biblioteca, i visitatori vengono accolti da un video wall che proietta video a tema design, inclusi film e cortometraggi d’animazione, nonché eventi di programma e  workshop in corso tenuti all’interno dei locali della biblioteca. Quest’area è completamente insonorizzata per consentire  agli utenti interessati di visualizzare e ascoltare i video senza disturbare gli utenti della biblioteca.

Library@Orchard Singapore

La Storia

La prima biblioteca pubblica situata nel quartiere dello shopping di Orchard Road venne ufficialmente aperta il 21 ottobre 1999 dall’allora ministro dell’informazione e delle arti Lee Yock Suan. Parte del gruppo di biblioteche del National Library Board (NLB), si trovava al quinto piano del centro commerciale Ngee Ann City.

Nata grazie all’inchiesta “Library 2000″, pubblicata nel 1994, in cui si identificava la biblioteca come un attore chiave nell’era dell’informazione del XXI secolo. 

Un ulteriore impulso  giunse dai risultati di un sondaggio condotto nel 1998, che segnalava un forte calo dei lettori della fascia di età tra i 18 e i 30 anni. Quindi, la NLB decise di adottare un approccio orientato a questa fascia di età per incoraggiare i giovani a frequentare la libreria, offrendo una collezione specializzata.

Fin dal suo esordio, la biblioteca ebbe sucesso e un buon numero di utenti; tuttavia, chiuse il 30 novembre 2007 per problemi di locazione.

La NLB cercò un nuovo spazio e il 23 ottobre 2014 nacque la Library@Orchard.

La struttura

Library@Orchard Singapore

Library@Orchard Singapore si estende su  due piani, per un totale di 1.700 mq, con una capacità di centottanta posti a sedere. È la prima biblioteca in un centro commerciale a doppio piano gestita dalla National Library Board.

I due piani sono conosciuti come The Studio, al livello tre, e The Loft al livello quattro.

Library@Orchard è la prima biblioteca pubblica di Singapore ad essere costruita sulla base dei principi del design thinking. 

Concettualizzato in collaborazione con il Singapore Polytechnic, il progetto NLB è stato guidato dal tema “Il design è per tutti”.

Dal progetto sono nati i bozzoli, sedute ispirate alla forma di un guscio che offrono spazi personali e accoglienti.

Gli alberi dei libri sono display di libri interattivi con materiali selezionati dal personale della biblioteca, dotati di display digitali che mostrano personalità e icone degne di nota per specifici temi. 

I lettori possono aggiungere le proprie opinioni e consigli di lettura all’elenco presente scansionando i libri della biblioteca selezionati.

I contenuti

Le collezioni della Library@Orchard comprendono circa 100.000 titoli, circa 45.000 dei quali sono sul design e sulle arti applicate. I titoli di narrativa si trovano al livello tre, mentre i materiali di saggistica al livello quattro. 

La collezione di saggistica è organizzata in cinque macroaree: persone (moda, fotografia di persone, portfogli, imprenditori di successo); spazio (architettura, paesaggio, interior design); visivo (design di mobili, design industriale, game design, artigianato, packaging) prodotto (pubblicità, grafica, fotografia, stampa, tipografia) e stile di vita (gastronomia, benessere, diari di viaggio). 

La collezione di riviste di design della biblioteca, la più grande tra le biblioteche pubbliche, si trova al magazine wall al livello tre.

Nella libreria si organizzano, con scadenza quindicinale, corsi aperti alla comunità e proiezioni cinematografiche.

Infine ci  sono workshop mensili organizzati per il pubblico per acquisire nuove competenze, nonché per creare e condividere i propri progetti. 

Inoltre, la biblioteca ospita regolarmente mostre.

Oltre alle stazioni di lettura dei giornali elettronici, un altro nuovo servizio introdotto alla Library@Orchard è il ritiro self-service di materiali prenotati. I clienti possono ritirare i loro libri dagli armadietti situati all’ingresso della biblioteca oltre gli orari di apertura, ma prima della chiusura del centro commerciale.

Ti potrebbe interessare

Ciao, sono Paola, lettrice da sempre e viaggiatrice da molto. Libri e viaggi, più che passioni per me sono due vere ossessioni.

I miei articoli pubblicati su riviste e online.

 

 

Una valigia piena di libri

unavaligiapienadilibri@gmail.com

©PAOLAVIGNATI 2019 - 2024 E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DI IMMAGINI TESTI E CONTENUTI SENZA AUTORIZZAZIONE

error: Questo contenuto è protetto da copyright
Ricevi gli ultimi articoli

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER